Giorgetto e l’eco

"Se siamo gentili con gli altri, gli altri saranno gentili con noi"... è la morale di questo bel racconto di Cristoforo Schmidt.

Giorgetto e l'ecoGiorgetto non sapeva ancora che cosa fosse l’eco.

Un giorno, trovandosi in un prato, si mise a gridare:

- Oh, oh! 

Si accorse che, subito, da un colle vicino uscivano le stesse esclamazioni. Credendo che vi fosse qualcuno, domandò meravigliato:

- Chi sei?

E la voce misteriosa ripeté:

- Chi sei?

Giorgetto incominciò a sentirsi prudere le mani.

- Sei uno sciocco! – gli disse.

E la stessa voce di prima ripeté fedelmente:

 - Sciocco.

Questa volta Giorgetto di mise a urlare ogni sorta di improperi. E tutti gli venivano ripetuti, parola per parola. Tornato a casa, si lamentò con la mamma che gli disse:

 - Hai torto, figlio mio, perché tu non hai fatto che sentir l’eco che ripeteva le tue stesse parole. Se tu avessi gridato verso il colle una parola cortese, ti avrebbe risposto con la stessa cortesia.

Nella vita avviene la stessa cosa. Se siamo gentili, gli altri saranno gentili con noi.

Redazione

Leggi Anche


avatar Articolo scritto da Redazione il 07/03/2015
Categoria/e: Favole.



Lascia un commento

Newsletter di Favole e Fantasia

Ricevi i nostri articoli nella tua E-Mail



Favole e Fantasia
Collegati | Copyright 2012-2017 FavoleFantasia.com è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655