Le filastrocche sono dei veri giocattoli

La filastrocca è il primo giocattolo... fatto di affetto, fantasia e poesia, stimola affetto e socializzazione... ecco perché....

Le filastrocche 2Gianni Rodari definiva le filastrocche dei “veri giocattoli” perché adempiono a tutte le funzioni di un buon giocattolo: divertono, fanno ridere, stimolano affetto e socializzazione.

Sono un gioco verbale, motorio e ritmico.

Ricche di saggezza antica, le filastrocche portano con sé le memorie di gesti e affetti che si sono ripetuti nel tempo. Facilitano l’interazione del bambino con l’adulto e con la realtà, diventano pertanto importanti mezzi di comunicazione e di contatto.

Filastrocca 2Spesso quando i neonati e i bambini piccoli piangono è perché si annoiano e ci stanno forse chiedendo qualcosa di diverso dal latte o dall’essere cambiati, è importante quindi offrire loro piccoli giochi stimolanti. Una delle cose che affascina il neonato è osservare il viso, le mani, sentire la voce delle persone che gli stanno vicino e che costituiscono il suo contatto con il mondo. Da sempre le filastrocche sono il primo sapiente gioco a misura di bambino. Uno dei pochi giochi che non si può comprare, in un mondo dove tutto è “mercificato”; esse fanno da sempre parte della cultura di tutti i popoli della Terra.

Con il termine “filastrocche” intendiamo anche le ninne nanne, i girotondi, le conte, i giochi cantati… tutti quei componimenti in rima, con cadenza ritmica, talvolta accompagnati anche da movimenti. La filastrocca è il risultato della somma di rima e ritmo e nei bimbi piccoli il ritmo e dappertutto: nel dondolio della culla, nel battito delle manine… La ripetizione ritmica, il suono delle parole sono i primi passi per la costruzione di un rapporto di comunicazione.

Filastrocca 1Inoltre le filastrocche hanno un effetto tranquillante sui piccoli. Le mamme, infatti, per addormentarli si affidano a filastrocche e ninne nanne. I movimenti della ninna nanna hanno un effetto rassicurante nel bambino: parlargli, comunicare con lui, cullarlo, significa dimostrargli affetto e tranquillizzarlo. La dolcezza delle parole, del ritmo e del tono, consente al bambino irrequieto di addormentarsi tranquillamente. Un effetto ipnotico che scaturisce dal ritmo e dalla melodia.

In definitiva possiamo dire che l’ascolto di filastrocche, ninne nanne, canzoncine… hanno vari risultati sul bambino:

- Migliorano la concentrazione e la memoria

- Perfezionano le abilità linguistiche

- Aumentano la capacità di relazione

- Migliorano le capacità immaginative

Fonte: infanzia.com

Redazione

Leggi Anche


avatar Articolo scritto da Redazione il 22/01/2014
Categoria/e: Approfondimenti, Notizie, Primo Piano, Rubriche.



Lascia un commento

Newsletter di Favole e Fantasia

Ricevi i nostri articoli nella tua E-Mail



Favole e Fantasia
Favole e Fantasia
Collegati | Copyright 2012-2016 FavoleFantasia.com è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655