Come “educare” i bambini alla lettura

Non esiste una regola per appassionare un bambino alla lettura. Per far fiorire un interesse, la cosa migliore è semplicemente lasciarlo nascere e svilupparsi da sé, senza forzature e obblighi, ma attraverso il divertimento...

Bambini che leggonoPer alcuni bambini l’approccio alla lettura comincia ancor prima di andare a scuola, quando, tra le braccia di mamma e papà, ascoltano le fiabe imparando a sfogliare a loro volta i libri. Per altri invece, sembra non esserci un particolare interesse per i libri e mostrano predisposizioni diverse, come disegnare, dipingere, suonare uno strumento, cantare, oppure fare sport.

Come gli adulti, i bambini sono diversi tra loro e devono quindi approcciarsi alle attività quotidiane in modo differente. Non esiste una regola per appassionare un bambino alla lettura. Per far fiorire un interesse, la cosa migliore è semplicemente lasciarlo nascere e svilupparsi da sé, senza forzature e obblighi, ma attraverso il divertimento.

Per educarlo a leggere i libri va prima di tutto incoraggiato ad intraprendere una lettura che rispecchi i suoi interessi, anche se non ci sembra particolarmente educativa: può essere la biografia di un cantante, o la storia della squadra del cuore, non fa differenza… l’importante è abituarlo a concentrarsi su una storia. Sua deve essere la scelta dei contenuti, una forzatura potrebbe provocare l’effetto contrario e allontanarlo da qualsiasi lettura. Non sono da escludere i fumetti: le figure e i colori stimolano la fantasia quanto un buon racconto. Bisogna scoprire un po’ alla volta quale genere lo appassiona di più, anche se gli interessi dei bambini vanno e vengono; non c’è da preoccuparsi se un mese legge l’intera saga di Harry Potter e il mese successivo si dedichi a tutt’altro. 

Bimbo che leggeE’ importante portare i bambini in biblioteca o in libreria, per scegliere insieme il nostro libro e il suo e proporgli magari di raccontarlo non appena l’avrà finito. Bisogna stimolare i bambini a cavalcare le ali della fantasia, a inventare storie, a proporre finali alternativi e, quando saranno più grandi, incoraggiarli a scrivere da soli le favole…

Bimbo che legge 2Cosa importante:

il primo passo per appassionare un bambino alla lettura, è quello di testimoniare quotidianamente la nostra passione per i libri. I bambini apprendono per osmosi. Se il libro e la lettura saranno fìn dalla nascita parte della sua quotidianità, come il pane sulla tavola, quando crescerà avrà soltanto il dubbio di cosa leggere.

Non certo se farlo o meno.

Fonte: cortivoinfanzia.it

Redazione

Leggi Anche


avatar Articolo scritto da Redazione il 05/01/2015
Categoria/e: Approfondimenti, Primo Piano, Rubriche.



Lascia un commento

Newsletter di Favole e Fantasia

Ricevi i nostri articoli nella tua E-Mail



Favole e Fantasia
Favole e Fantasia
Collegati | Copyright 2012-2016 FavoleFantasia.com è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655