Gli animali e il freddo

Gli animali reagiscono in modo diverso al freddo: alcuni emigrano, altri vanno in letargo...

cinghialiCon l’arrivo dell’inverno, nonostante il clima rigido, molti animali riescono a procacciarsi il cibo necessario per sopravvivere. Sono il cinghiale, la volpe, il cervo, lo stambecco. Essi infoltiscono il pelo, altri invece non hanno un fisico adatto a sopportare il freddo intenso. Per superare questa difficoltà adottano diverse strategie. Molti uccelli migrano verso i paesi caldi, come l’Africa, dove troveranno cibo in abbondanza, torneranno da noi in primavera.

rondiniAltri vanno in letargo: si addormentano ben nascosti nella terra, non mangiano per mesi e sopravvivono bruciando le riserve di grasso accumulate prima dell’inverno. Molti credono che il “letargo” sia semplicemente un lungo sonno, ma non è solo questo. E’ un cambiamento fisiologico radicale delle abitudini dell’animale che lo porterà a sopravvivere, in risparmio energetico, fino alla successiva primavera. Si attua un forte rallentamento delle funzioni vitali (respirazione e pulsazioni sanguigne), la temperatura corporea sia abbassa fino quasi al congelamento (intorno ai 10°), l’apparato digerente è inattivo e la sensibilità ridotta al minimo.

ghiroTra i più famosi animali che cadono in letargo c’è il ghiro, che dorme fino a 6 mesi (perciò si dice “dormi come un ghiro”), si sveglia solo di tanto in tanto per mangiare qualche piccolo frutto, per poi riaddormentarsi.

La rana cade in letargo sprofondando nel fango dello stagno, mentre la vipera si ferma tra le radici di un albero.

Altri animali che vanno in letargo sono: la marmotta, il castoro, l’orso, la puzzola, il riccio, il pipistrello, il topo, la tartaruga e tanti insetti tra i quali: l’ape, la coccinella, la farfalla

ScoiattoloUn caso a parte è rappresentato dallo scoiattolo, che non cade in letargo ma, nel periodo invernale, cambia stile di vita: immagazzina molto cibo in diversi depositi, poi si costruisce un nido dove trascorrere l’inverno e ogni giorno esce per andare a prelevare un po’ del cibo accumulato.

Redazione

Leggi Anche


avatar Articolo scritto da Redazione il 19/02/2016
Categoria/e: Approfondimenti, Notizie, Primo Piano, Rubriche.



Lascia un commento

Newsletter di Favole e Fantasia

Ricevi i nostri articoli nella tua E-Mail



Favole e Fantasia
Favole e Fantasia
Collegati | Copyright 2012-2016 FavoleFantasia.com è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655