Simona Vezzuto: rime e altro…

Ha scritto tante filastrocche per il nostro portale, apprezzate e condivise da migliaia di lettori. Conosciamola meglio...

Simona Vezzuto- Allora, Simona, raccontaci qualcosa di te: dove vivi e soprattutto quando nasce la tua passione per le filastrocche?

- Salve Favole&Fantasia e ciao carissimi bambini. Sono Simona, una fanciulla di 45 anni che considera i piccolini come i componenti più importanti di tutta la società. Così scrivere per voi è per me una favola fantastica, perché mi piace immaginare che le vostre mamme, i vostri papà o le vostre maestre vi leggano le mie storie, facendovi divertire o magari un po’ addormentare. La mia prima filastrocca è stata dedicata a un bambino che non voleva portare il pannolino ma che poi viene sorpreso da un dolore al pancino e si trova nei guai.  Vivo a Pesaro, una città sul mare circondata da ridenti colline.

- Hai uno stile particolare, ironico, mai banale; quali sono le tue fonti di ispirazione?

- Stella, mia figlia, è la mia principale fonte di ispirazione, ma anche mio marito, i miei cugini e i miei genitori. Mia mamma Emma è un’ex insegnante che ha amato i suoi alunni con tutto il cuore e molti di loro sono miei carissimi amici… Mio padre mi ha trasmesso l’amore per la battuta e l’ironia che è propria del popolo campano. Per finire mi danno una zampetta anche i miei animalini, il gatto Klimt, il coniglio Liquirizia e il maltesino Lillo che mentre vi sto scrivendo sta combinando qualche pasticcio!

- Sappiamo che sei una professoressa: cosa dicono alunni e colleghi dei tuoi lavori “in rima”?

- Due amiche qualche giorno fa hanno scritto poesie “in rima” su di me mentre alcuni giovani amici seguono con tanto interesse le pubblicazioni di Favole per bambini, innamorandosi di tutte le filastrocche presenti, dato che sono molti gli autori appassionanti!

Trippetto_Luca-Ciancio- Hai creato il personaggio di Trippetto, Top Topina e co. per raccontare la quotidianità dei nostri teenagers. Perché proprio dei topi?

- Vi svelo un segreto: sono golosa, anzi golosissima, anzi golosissimissima. Così Trippetto mi somiglia tanto, perché è cicciotto, morbidoso, si affeziona alla maestra, crede nell’amicizia, non sopporta le persone snob e rifiuta ogni tipo di ingiustizia o di falsità. Non so perché io abbia pensato a un topo per descrivere i teenagers… Sicuramente l’idea di Top-topina che voleva fare la top model mi ha dato uno spunto importante!

- Per il futuro, ci sono nuovi progetti legati a Favole&Fantasia?

- I progetti futuri di Favole&Fantasia sono ancora da definire anche perché vi svelo una cosa che nessuno sa: molto spesso Luca Ciancio, insieme alle sue bambine, mi affida un compitino che io eseguo con tanta gioia e quando lui dà lo spunto la favola viene più bella! Quindi tutto dipende dal titolo del prossimo tema!  Un giorno mi piacerebbe parlarvi di Lillo e delle sue marachelle…

A presto e tanti saluti da Trippetto!

Simona Vezzuto

Redazione

Leggi Anche


avatar Articolo scritto da Redazione il 14/06/2015
Categoria/e: Approfondimenti, Primo Piano, Rubriche.



Lascia un commento

Newsletter di Favole e Fantasia

Ricevi i nostri articoli nella tua E-Mail



Favole e Fantasia
Collegati | Copyright 2012-2017 FavoleFantasia.com è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655