Trippetto e il cellulare

Molti bambini ricevono il cellulare in dono dalle proprie famiglie e tendono a sacrificare una comunicazione immediata e spontanea con una virtuale. Naturalmente negli anni saranno coinvolti dalla tecnologia, ma è bene che durante l’infanzia conservino il privilegio del gioco e della immediatezza della comunicazione: Trippetto al proposito ha le idee molto chiare… come ci racconta Simona Vezzuto

Illustrazione di Luca Ciancio

Illustrazione di Luca Ciancio

Smarty: Ehi Trippy, ho preso un gran voto in topografia…E allora i miei scuciono un po’ di grana e mi comprano il CELLULARE di nuova generazione! Ci pensi?

Trippy: Non è una cosa che mi fa elettrizzare i baffi…

Smarty: Ma perché nella tua tana non c’è Campo?

Trippy: Scherzi? Il babbo coltiva le zucchine, i peperoni, l’insalata, la cicoria, i broccoli…La casa è un po’ topaia ma la campagna è ridente e favolosa…

Smarty: Ma come si può vivere senza WhatsApp?

Trippy: Non solo abbiamo la zappa, ma anche la vanga e il rastrello…

Smarty: Ma se devi raccontare qualcosa a un amico, se gli devi comunicare un messaggio, se vuoi condividere un progetto, come fai?

Trippy: Lo vado a trovare e vuoto il sacco… E facciamo merenda insieme, un momento speciale come il cacio sui maccheroni…

Smarty: Ma in questo modo vuoi stare fuori della Rete?

Trippy: C’è tempo ancora… Mi piace la libertà e non voglio cadere nella trappola…

 

 

Redazione

Leggi Anche


avatar Articolo scritto da Redazione il 15/03/2015
Categoria/e: Favole, Trippetto.



Lascia un commento

Newsletter di Favole e Fantasia

Ricevi i nostri articoli nella tua E-Mail



Favole e Fantasia
Favole e Fantasia
Collegati | Copyright 2012-2016 FavoleFantasia.com è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655