Pollon

Pollon è una bambina intelligente e curiosa che vive simpatiche avventure tra gli Dei dell'Olimpo.

Pollon

 

 

 

Pollon

Pollon è una bambina vispa, intelligente e curiosa, dai lunghi riccioli biondi. E’ la protagonista del cartone animato “C’era una volta… Pollon” dell’autore giapponese Azuma Hideo; la serie è apparsa in Italia per la prima volta nel 1982. Pollon è l’unica figlia del dio Apollo, per questo motivo abita sull’Olimpo, viene cresciuta come una bambina viziata, ma il suo cuore è tenero e generoso e in più di un occasione trova il modo di dimostrarlo. Nelle sue avventure rivive buona parte delle storie ispirate dalla mitologia greca; la piccola protagonista vuole a tutti i costi diventare una dea e suo nonno Zeus stabilisce un patto con lei: la farà diventare una dea quando avrà riempito un magico salvadanaio con le monete che le donerà ogni volta che compirà una buona azione. All’inizio Pollon è molto impacciata e si caccia in un sacco di guai. In seguito alle sue malefatte, intervengono in suo aiuto Eros, il dio dell’amore suo migliore amico, Apollo e i vari zii: Efesto, Afrodite, Poseidone

pollon2-1

Pollon2Ad aiutare Pollon nelle sue avventure interviene addirittura la Dea delle Dee, che prende in simpatia la piccola dea e le fornisce un oggetto magico “il miracolo Bon Bon” con il quale può risolvere i problemi altrui e tirarsi fuori dalle situazioni più difficili. Alla fine Pollon viene premiata per la sua tenacia… riesce infatti a salvare la Terra dai mali usciti dal vaso di Pandora e, in segno di riconoscenza, ottiene il titolo di Dea della Speranza. Altri protagonisti di questa divertente serie sono gli Dei dell’Olimpo greco: invece che seri e dignitosi sono un’accozzaglia di maschi e femmine in preda a ogni tipo di passione. Mostrano le comuni debolezze e i vizi dei poveri mortali, in poche parole sono Dei isterici, burloni, ottusi, gelosi, avidi, violenti… Eros, migliore amico di Pollon, la affianca sempre nelle sue avventure, e con lei ne combina di tutti i colori, sia nel mondo degli Dei che in quello degli esseri umani. Dio simbolo dell’amore, Eros è un bambino piccolo e alquanto bruttino, sbeffeggiato da tutti gli altri Dei. Persino sua madre, la dea Afrodite, rinnega il bambino, che considera un’offesa alla sua grazia e bellezza. Zeus adora correre dietro a ogni gonnella dell’Olimpo, facendo così infuriare la moglie Era, stanca dei suoi continui tradimenti…

 

Redazione

Leggi Anche


avatar Articolo scritto da Redazione il 13/08/2016
Categoria/e: Personaggi.



Lascia un commento

Newsletter di Favole e Fantasia

Ricevi i nostri articoli nella tua E-Mail



Favole e Fantasia
Collegati | Copyright 2012-2017 FavoleFantasia.com è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655